“Prima iniziativa e manifesto” di Gruppo Tzero

Giorni fa, la città di Salerno ha trovato al risveglio una piacevole ed inaspettata sorpresa. La mattina di sabato 30 maggio è comparsa in pieno centro, affissa alla parete della centrale scuola elementare Vicinanza (Corso Vittorio Emanuele) una mostra di fotografia e poesia organizzata dal gruppo To (T con Zero), gruppo nato con l’intenzione di organizzare eventi culturali basandosi sulla libera (e gratuita) partecipazione di chiunque sia interessato a condividere il proprio talento negli ambiti più vari dell’espressione creativa umana.

Riportiamo qui il testo integrale del manifesto di intenti del gruppo To

Questa non è una trovata pubblicitaria. Non intendiamo promuovere nè chi ha scattato le foto nè chi ha scritto le didascalie. Non è propaganda politica.

È un regalo, o meglio uno di quei doni che una volta aperti richiedono un qualche tipo di attività da parte del soggetto ricevente, per rendere l’idea basti pensare a quei mattoncini colorati da assemblare. Non ci consideriamo artisti, nè tanto meno definiamo questa installazione un’opera d’arte. Vorremmo invece riuscire a catalizzare l’attenzione sul processo creativo (sintesi di pensiero e azione) alla base di quest’idea. Abbiamo realizzato qualcosa che chiunque altro avrebbe potuto realizzare, non c’è niente nel nostro operato di speciale, di alieno, è bastato usare un po’ di immaginazione, intrappolare delle immagini, dei pensieri, che non hanno solo ed esclusivamente un valore estetico, che può essere più o meno soggettivo, ma trovano un valore paradossalmente oggettivo  nell’essere creazione di una persona, di un soggetto unico ed irripetibile, valore che deve essere tutelato e dovrebbe trovare un libero canale di sfogo. La scelta di una scuola elementare non è casuale: oltre che per la posizione centrale, è stata presa fondamentalmente per la sua valenza simbolica, il suo essere lampante allusione al futuro, che sia sì tecnologico ma che non dimentichi di essere umano, come tipicamente, unicamente umana è qualsiasi forma di espressione artistica, libera però, non incatenata in biechi circuiti di produzione e distribuzione, fuori da salotti più o meno esclusivi, insomma alla portata immediata di tutti sia come fruizione che come libero scambio.

Suona un po’ retorico, è vero, ma consideratela come una speranza sincera. Del resto un passo l’abbiamo fatto. (Firmato Gruppo To)

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

Hyde Park © 2017 All Rights Reserved

http://www.rivistahydepark.org

Theme by Marco Savarese

Powered by Marco Savarese