“Gazpacho” di Lalla

Allora, sbuccio, sciacquo, taglio grossolanamente (= A MODO MIO!) e frullo: 2 CIPOLLE, 2 CETRIOLI, 9 POMODORI (tipo S. Marzano), 3 SPICCHI D’AGLIO, 1 PEPERONE ROSSO e 50 gr di pane secco (spugnato e strizzato).
Quando il frullatore ha fatto il proprio dovere :-) e il tutto è diventato una bella crema… ci verso su: ¾ di L di acqua da frigo (= fredda! Brrrrrrrrrr), 3 cucchiai di aceto, 2 di olio d’oliva, 2 cucchiaini di sale e PEPERONCINO ROSSO in polvere.
Giro e amalgamo per bene il tutto e…
METTO IN FRIGO!
:-)
Mi sono innamorata del GAZPACHO, vedendo un film di Almodovar. Lì, lo bevevano (forse, c’era anche della vodka dentro), ma… si può mangiare, tipo zuppa. Magari con dei crostini. Oppure, sì, si versa la crema su triti di cetrioli, cipolle e pomodori…

OPPURE…….. :-)

Apro il frigo e sorrido!

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

Hyde Park © 2017 All Rights Reserved

http://www.rivistahydepark.org

Theme by Marco Savarese

Powered by Marco Savarese