“La vetrina sul calciomercato” di Giancarlo Chesi

1. L’ Inter ha stradominato il campionato, sia all’andata che al ritorno. Ha concluso il campionato con una media punti a partita di 2,21. Sarò banale, ma puntare sui giocatori (titolari) dell’Inter in sede d’asta è fondamentale, perché assicurano con un’altissima probabilità la sufficienza, e voi amanti del fantacalcio sapete che ciò è importantissimo. Con gli acquisti del “Principe” Milito e di Thiago Motta, i nerazzurri si sono ulteriormente rinforzati, anche se rimane un’incognita il futuro di IbraCadabra. Certo è che la coppia Milito-Ibra fa venire i brividi!

2. Milan e Juve chiudono a quota 74, con la squadra torinese che ha perso qualche punto al ritorno. Questa defaillance è dovuta ai problemi con l’ex allenatore Claudio Ranieri, ma probabilmente adesso con il nuovo tecnico Marcello Lippi (OPS! Ciro Ferrara. scusate l’errore) sarà tutto diverso. Sono arrivati Fabio Cannavaro, che nonostante l’età, conferirà maggiore sicurezza al reparto arretrato, e formerà una grande coppia di centrali con Chiellini; Grosso sarà con molta probabilità il prossimo terzino sinistro, mandando in tribuna il giovane De Ceglie; Diego sarà il valore aggiunto, ma rimane ancora un’incognita la questione Trezeguet. Nelle prossime settimane ne sapremo di più.

Qualcosa da dire sul Milan c’è: dopo la cessione di Kakà, la società ha palesemente ammesso di avere molti debiti, e che i 65 milioni di Florentino Perez non sono bastati alla società del Cavaliere per dormire sonni tranquilli. Il mercato del Milan è fermo, attendendo altre operazioni in uscita (vedi Pirlo, Seedorf e tanti altri gioielli rossoneri), dopodichè Galliani penserà a rinforzare la squadra probabilmente con qualche giovane di valore, che non guadagni più di 2 milioni di euro a stagione. Ergo, quest’anno vedo il Milan messo maluccio, almeno finora….Anche se la Gazzetta è stata sempre benevola con i rossoneri! Non dimenticate anche questa cosa…

3. Fiorentina e Genoa chiudono a 68 punti, ma è la Viola ad andare a disputare i preliminari di Champions. Per la squadra di Prandelli il mercato è ancora in una fase di stallo, nonostante l’acquisto di Cesare Natali dal Torino. Operazioni in entrata sono ancora bloccate, in attesa di voler cedere qualcuno. Ad ogni modo, Corvino sembra essere pronto per portare a Firenze Royston Drenthe, esterno olandese del Real Madrid, sempre sottovalutato in terra Iberica. Attenzione a questo 22enne, che fa della velocità e della potenza le sue armi migliori. È veramente fortissimo!! Se veramente arriva in Italia, farà sfracelli….

Andiamo a Genova: All’Inter sono andati il Principe e Thiago Motta, ma alla corte di Gasperini sono arrivati Acquafresca (subito rigirato in prestito all’ Atalanta),Floccari, Crespo, Kharja, Pelè, Ranocchia e Troest. Un Genoa rinnovato, insomma, ma non indebolito: sulla carta, la squadra è pronta per l’ Europa League (ex Coppa UEFA). Altra squadra su cui puntare

4. Roma e Lazio. Le squadre della capitale non hanno eccelso in questo campionato, ma nonostante tutto saranno le 2 squadre che faranno compagnia al Genoa in Europa League. Il mercato dei giallorossi è fermo, causa problemi societari. Sembrava si fosse risolta la situazione con l’entrata in società di Fioranelli, a capo di una cordata tedesca, ma pare che i Sensi siano scettici nel vendere la società a questi signorotti, i quali non hanno ancora ben dichiarato la provenienza dei 300mln di euro. Ad ogni modo, l’unico colpo della Roma è Guberti proveniente dal Bari. Attenzione a questo esterno di centrocampo, che dovrebbe essere sin da subito titolare, mandando a Trigoria l’oramai spento Taddei. A mio parere, Guberti sarà uno dei protagonisti del prossimo campionato.

Capitolo Lazio. Ballardini è il nuovo allenatore, ed ha tutte le carte in regola per far bene. Attualmente l’unico acquisto è quello di Bizzarri, il che vuol dire che Carrizo andrà via…. È ancora presto dare un giudizio alla Lazio, ma l’impressione è che anche in questo caso il tutto sia dipendente dal mercato in uscita (vedi Pandev e Ledesma)

5. Palermo e Atalanta. Zamparini regala ai suoi tifosi un centrocampo “canino”: Pastore-Tedesco! Ma non è tutto: dopo Dat-olo al Napoli (soprannominato da molti “l’ottavo nano”) ecco che Zamparini acquista il “nono nano”: BERTOLO! Scherzi  parte, il Palermo finora non ha fatto grandi acquisti, cosa che invece ha fatto l’Atalanta. La squadra bergamasca ha ceduto Floccari, ma in cambio, in prestito arriverà Robert Acquafresca, e c’è da scommettere che quest’ultimo sarà uno dei protagonisti della prossima stagione

6. Samp e Udinese. Vendono e non comprano…..A breve per i commenti sul calciomercato dei liguri e dei friulani

7. Napoli. Il Florentino Perez italiano si chiama Aurelio de Laurentiis. Dopo la deludente stagione degli azzurri, il presidente ha messo mani al portafoglio, acquistando 5 elementi di valore: De Sanctis per la porta; Zuniga esterno destro di difesa; Campagnaro difensore centrale; Cigarini regista; Quagliarella attaccante. Il presidente de Laurentiis ha inoltre promesso che arriverà ancora un esterno sinistro (forse De Ceglie), ed una punta centrale da 15 gol a stagione. Il vero problema del Napoli è in uscita, visto che è molto difficile piazzare gli elementi che non rientrano più nei piani del Napoli (vedi Iezzo, Gianello, Rinaudo, Aronica, Pazienza, Bogliacino, Amodio, Montervino, Zalayeta, Denis).  Il Napoli, per quanto speso, dovrà necessariamente puntare a obiettivi importanti, altrimenti sarebbe un ulteriore fallimento, ma nel caso in cui non fosse possibile risolvere questo problema di sovraffollamento di spogliatoio, creare tranquillità ed armonia tra i giocatori risulterà molto difficile. Ecco perché il Napoli sarà un’incognita anche quest’anno. Tutto dipenderà dalla bravura di Donadoni, che ha per l’ultima volta la possibilità di dimostrare il suo valore come allenatore.

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

Hyde Park © 2017 All Rights Reserved

http://www.rivistahydepark.org

Theme by Marco Savarese

Powered by Marco Savarese