“Muovi il sedere sono arrivati i Wrapt-Up” di Veronica Eracleo

Era il 1959 quando Berry Gordy fondò la Motown, etichetta discografica che lanciò i più grandi musicisti afroamericani che hanno fatto la storia della musica nera.

Da allora in quasi tutte le canzoni di oggi c’è traccia degli artisti che hanno portato al successo la Motown. Ce n’è traccia (e tanta) anche nel sound dei Wrapt-Up, gruppo inglese che mescola la black music al rap vecchia scuola restando comunque musicalmente moderni e freschi.

Impossibile restare fermi di fronte ai loro brani.

In Italia non sono ancora arrivati, ma grazie a Myspace li abbiamo “scoperti” e possiamo ascoltarli tutte le volte che vogliamo.

I Wrapt-Up sono una crew di quattro componenti: Frizzle, DeMain, Juliet e Crusada. Sono anche un’etichetta indipendente ed una compagnia di produzione cinematografica. La cosa bella di questo gruppo, oltre alla musica ovviamente, riguarda il coinvolgimento di qualunque artista (video maker, ballerino, cantante, attore…) nel loro progetto. Come si legge sul loro space, infatti, chiunque può contribuire all’arricchimento di questo collettivo. Basta dimostrare di valere.

Ma veniamo alla musica.

I cinque brani che la loro pagina virtuale ci offre sono così variegati che riusciamo a farci un’idea abbastanza precisa dei Wrapt-Up.

Iniziamo con la traccia che ci introduce nel mondo di questa crew inglese: Take it back. Tipico sound Motown, come dicevamo all’inizio, intriso di un ottimo rap stile Jay-Z, condito con ottima sezione fiati e percussioni.

Altra traccia, The reason,  altro suono, altra occasione per vedere muovere la propria testolina seguendo il ritmo.

Stile reggae è, invece, Ghetto che con una lingua che mescola il francese a qualcosa simile al creolo ci conduce direttamente su di un’isola caraibica.

Bel pezzo hip hop con un piano che rende un po’ cupa la base è Terry, impreziosita dalla splendida voce di Juliet. Suoni un po’ rocchettari sono quelli che ci introducono al rap Raised in  the hell, dimostrazione di come i Wrapt-Up ci sappiano proprio fare.

Da guardare assolutamente il video Horizon: vi lascerà senza fiato.

http://www.myspace.com/wraptup

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

Hyde Park © 2017 All Rights Reserved

http://www.rivistahydepark.org

Theme by Marco Savarese

Powered by Marco Savarese