“The Wrestler” di Maria Serena Carrara

wrestlerColpo di fulmine per The Wrestler: bello, toccante, delicato e commovente. Mickey Rourke interpreta Randy Robinson, ovvero “The Ram”, star del Wrestling negli anni’80 oggi quasi dimenticata, a cui non rimane altro che cercare di spremere gli ultimi dollari dalla fama che aveva lottando davanti a vecchi appassionati. Storia di un uomo grande e grosso, ma in realtà molto fragile e solo, che si ritrova ormai più che adulto a fare il bilancio della sua vita e a scoprire di aver sacrificato i veri affetti per un successo fasullo. Randy cercherà di separarsi da “The Ram” e di ricostruirsi una vita fuori dal ring, ma forse è troppo tardi. Rourke è bravissimo e tocca il cuore dello spettatore con grande tenerezza, tanto che verrebbe quasi voglia di entrare nel film per aiutarlo, perché la forza di questo personaggio è la sua umanità, è un uomo normale, con i suoi limiti, che ha fatto degli sbagli, anche grossi, ma che però, sotto tutti quei muscoli, ha anche un grande cuore. Forse solo una persona riuscirà a capirlo,una spogliarellista (Marisa Tomei), che come lui fa un lavoro  che la porta ad apparire diversa da quella che è veramente. Ma forse neanche lei riuscirà a salvarlo, se non è lui il primo a crederci e a darsi una seconda possibilità. Si esce dal cinema davvero con la voglia di non commettere anche noi i suoi stessi errori. Veramente un film bello nella sua semplicità.
Nota speciale per la regia, la musica (usata poco ma nei punti giusti) e soprattutto per la fotografia, quasi scarna e un po’ fredda, come la vita del nostro protagonista. Oltre a Rourke, molto brava anche la Tomei.

VOTO: 9

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

Hyde Park © 2017 All Rights Reserved

http://www.rivistahydepark.org

Theme by Marco Savarese

Powered by Marco Savarese