“Una notte da leoni” di Giulia Battistolo

Prendi una sera d’inizio estate.
Le proposte cinematografiche decenti iniziano a scarseggiare, così ci decidiamo per una commedia dall’aria divertente: Una notte da leoni.
Per me che sono snob certi momenti della storia sono proprio un po’ troppo trash, ma non c’è niente da fare: questo film fa venire voglia di far festa. Bere superalcolici sul tetto di un hotel di lusso, sposare una sconosciuta nel bel mezzo della sbornia, strapparsi un dente per scommessa, rapire una tigre: viene voglia di sbronzarsi, andare in giro ululando e fare i cazzoni. E in questo delirio di divertimento, ritrovare, magari, un pezzo di sé che si era smarrito, che avevamo messo a tacere; avere una rivelazione; vedere la verità.
Per poi tornare, come i protagonisti, (quasi) integri alla vita di tutti i giorni, ma con la soddisfazione di essersi davvero divertiti, per una volta.

Submit your comment

Please enter your name

Your name is required

Please enter a valid email address

An email address is required

Please enter your message

Hyde Park © 2017 All Rights Reserved

http://www.rivistahydepark.org

Theme by Marco Savarese

Powered by Marco Savarese